Tre colori

Ed eccomi a parlare di un'altra trasmissione rediofonica 'tre colori', ogni giorno su radiotre alle 14, una storia italiana, nell'ambito dei 150 anni

Le storie non hanno alcun filo comune alcune son note altre meno, ma tutte raccontate piacevolmente.

Lo smemorato di Collegno, i Moon Boot, lascia o raddoppia…alcune di queste le conosco già, altre per nulla (mica lo sapevo che i Moon Boot erano italiani), di altre ancora mi fa piacere sapere altri particolari.

E mi rimane un po' di malinconia di quando essere italiani significava essere un popolo periferico, con molta povertà, ma anche appartenere a  un paese di cui, un po' essere anche orgogliosi. Oggi lo vivo molto meno, soprattutto mentre discutiamo se l'unità vada festeggiata o no e una manifestazione per la dignità femminile è sostanzialmente una manifestazione contro qualcuno.

Chissà magari anche queste trasmissioni, servono.

"La Topolino Amaranto" è stata il sottofondo della puntata dedicata a Lingotto. Un bel riascolto.

 

http://embed.dada.net/swf/vdet.swf

Questa voce è stata pubblicata in italia, musica. Contrassegna il permalink.

20 risposte a Tre colori

  1. jouy ha detto:

    L'ho girata a mio marito che segue la radio. Grazie.

  2. ipitagorici ha detto:

    Non conosco la trasmissione ma la canzone si, sono un grandissimo fan di Paolo Conte.
    La tua riflessione è triste ma vera. C'era molta più unità e solidarietà un tempo, quando la situazione era davvero esplosiva e la povertà dilagava…

  3. affabile ha detto:

    Jouy certamente tuo marito già ascolta la bellissima radiotre, mi rendo conto però che l'orario è un po' scomodo. A te non piace la radio?

     

  4. Wolfghost ha detto:

    Bé, molto dipende dalla globalizzazione, oggi gli europei sono meno attaccati alla propria patria di quanto lo fossero un tempo, non credo sia una caratteristica solo italiana.
    Ciao cara, buona domenica pomeriggio

  5. jouy ha detto:

    Mi piace l'ascolto di riflesso a mio marito, l'orario è comune al tg3, questo denota una organizzazione poco coerente …. mettano musica …. invece è iter conclamato sovraporre gli argomenti.

  6. affabile ha detto:

    Hai ragione wolfghost. Ma è ugualmente triste.

    Jouy penso che i palinsesti televisivi pensano soprattutto agli automobilisti, vero è però che sono anche tante le persone che seguono da casa. I programmi di radiotre però sono tutti belli, mi sa che sorapposizioni sono necessarie

  7. missi ha detto:

    Purtroppo l'orario del programma è incompatibile con i miei orari di lavoro, ma me ne ricorderò. E' stata una bellissima giornata di sole, allegra e spensierata come la manifestazione…contro nessuno ma solo a favore di ognuno 😉

    Buona serata , baci 🙂

  8. hacibekir ha detto:

    Ma chi di vo conosce tutte le parole de "La bela Gigogin"? 

  9. Cosimopiovasco ha detto:

    Le trovi QUI, Hacibekir: il testo è quello originale, ma la prima e l'ultima strofa non le ho mai sentite cantae da nessuno…
    Scusa l'OT, Affabile … Bacioni, tuo
    Cosimo

  10. hacibekir ha detto:

    Nel 1961 la RCA  aveva pubblicato un doppio long playing intitolato "I Canti che hanno fatto l'Italia". Si partiva dall'inno sardo "Conservet Deus su Re" per arrivare a "bella ciao". Nel mezzo, la bella gigogin(compresa la prima e l'ultima strofa!) l'inno di Garibaldi (Si scopron le tombe, si levano i morti) la bandiera dei tre colori (sigla della trasmissione), 
    Purtroppo non lo trovo più…

  11. tittidiruolo ha detto:

    ma sai che non ascolto mai la radio? solo in palestra..

  12. affabile ha detto:

    Lo sapevo lo sapevo! Mi sono detta solo il buon Cosimo potrà rispondere a questa domanda. E infatti..

    Peccato Titti, la radio è bella…

  13. Lindadicielo ha detto:

    So che ci sono delle bellissime trasmissioni radio… qualche anno fa sentivo Mirabella_Garrani e poi Il ruggito del coniglio, e mi divertivo molto…Quella che suggerisci tu sembra carina, ma quell'ora è un'ora impossibile  per me.
    Relativamente al 13 febbraio, ti assicuro che è stata una giornata bella, piena di affetto per le donne e molto istruttiva: è stata una giornata per e non contro.
    Un saluto, Linda

  14. tittidiruolo ha detto:

    lo so è vero, ma non lo faccio…

  15. giarre ha detto:

    ma poi l amaranto che colore 'e?

  16. ondainlove ha detto:

    amaranto è un meraviglioso, brillante rosso cupo, classico nella topolino.
    e la canzone di paolo conte è una forza, come quasi tutte le sue, del resto.
    non conoscevo la trasmissione di cui parli, affabile, ma sì, credo anch'io che possano dare il loro contributo.

  17. hacibekir ha detto:

    Oggi a Tre Colori hanno parlato di don Lorenzo Milani. ho sentito sol le ultime battute di Pasolini.  Grrr,,,,

  18. affabile ha detto:

    Hacibekir…un bel podcast? 
    http://www.radio.rai.it/podcast/A0093803.mp3
    Ho visto che è di Alberto Melloni, storico che mi piace molto, credo proprio che in giornata lo ascolterò.

  19. mammaoggilavora ha detto:

    secondo me bisognerebbe fare questo tipo di trasmissioni anche in sede televisiva, in modo intelligente e pacato. Servono anche loro a creare una coscienza nazionale, molto più dei pacchi, o dei reality o dei serial panzerotti che ora vanno di moda

  20. mammaoggilavora ha detto:

    ps: ho gradito molto la canzone.Ascolto Paolo Conte ormai da vent'anni, (chiaramente non solo lui,eh scherziamo!)

Rispondi a Cosimopiovasco Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...