La storia infinita

Uno degli aspetti più intensi della maternità, che a volte ho fissato qui, è rivivere alcune cose fatte da bambina/adolescente, oggi con le mie piccole.

Abbiamo visto in dvd la Storia Infinita che io scoprii al cinema, a 15 anni. E’ stato bello rivederlo con gli occhi di adulta e cogliere significati che allora non percepivo: imparare a gestire la solitudine; la necessità del confronto con sé stessi. Il coraggio. Il saper credere ai proprio sogni.

E la musica che avevo dimenticato ma ascoltandola mi sono resa conto che è stata sempre con me…

Bella, bella…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in bambine, cinema, musica. Contrassegna il permalink.

29 risposte a La storia infinita

  1. giarre ha detto:

    se ti capita leggi anche il libro di ende che è anche meglio del film

  2. azalearossa1958 ha detto:

    Vero, concordo con Giarre, il libro è sicuramente più completo.Il film ha dalla sua l'immediatezza delle immagini e una strepitosa colonna sonora.Buon fine settimana cara Lidia, e grazie!!!

  3. colorisonori ha detto:

    Meglio il film…decisamente.

  4. affabile ha detto:

    Sì l'ho leggiucchiato anche qua e là che il libro è più bello.A voi che l'avete letto chiedo è anche per bambini?Gino perchè non sei d'accordo?

  5. tittidiruolo ha detto:

    Libro bellissimo, adatto anche ai bambini, però letto da adulti  con i bambini in ascolto.leggendo manca la musica che molto ben scelta nel film.

  6. Diamanteviola ha detto:

    Il libro non l’ho letto..ma il film lo ricordo bene: bello!
    Ciao e buon fine settimana

  7. ziacris ha detto:

    concordo con giarre, il libro è favoloso, comedel resto tutti i libri di ende. il film lo vidi anche io con mia figliae una sua amica compagna di scuola, ci divertimmo molto quel giorno, specialmente quando cominciano ad apparire i mostricon le dita adunche e qualcuno aveva attaccato un ombrello al seggiolino di fianco a loro, ti giuro che il manico sembrava proprio un dito uncinato di qualche strega o mago…si c***** addosso!!!!

  8. Censorina ha detto:

    Una mia lacuna: non conosco questo film. Cercherò di vederlo.

  9. guerreronegro ha detto:

    Non ho visto il film.Ma ricordo il libro stampato con due colori differenti: rosso e verde.

  10. affabile ha detto:

    Non sapevo che il libro fosse così conosciuto.Guerrero prova a vederlo con le tue ragazze.

  11. ipitagorici ha detto:

    Ho letto il libro a suo tempo, molto bello, però mi manca il film. La storia è davvero avvicente

  12. missi ha detto:

    Bello bello, hai ragione :)Baci tanti mia cara, buona domenica e splendida Primavera 🙂

  13. colorisonori ha detto:

    All'epoca dell'uscita del film,  lo scrittore accusò regista, sceneggiatori e produttore  di aver tradito il testo. Così mi incuriosii e volli leggere il libro. Dopo aver letto, mi convinsi che Michael Ende avrebbe dovuto invece ringraziare Petersen e compagni per aver determinato il successo internazionale di un libro che altrimenti avrebbe avuto una diffusione assai limitata. Non dico che il libro sia brutto. L'idea è geniale e anche la forma è accattivante, solo che nel libro non ho ritrovato il ritmo incalzante che caratterizza la pelicola e che tiene viva la tensione dello spettatore.Del resto accade spesso – quando un libro "diventa" un film – che s'inneschino infinite discussioni su cosa sia meglio: il libro o il film. Si tratta di due strumenti di comunicazione diversi che vanno perciò utilizzati in modo appropriato, e giudicati ciascuno secondo le emozioni che riescono a suscitare.Ciao.Gino

  14. tittidiruolo ha detto:

    L'immagine che hai messa è molto significativa..a me fa pensare ogni volta che cavalchiamo la "tigre" intesa come vivere le opportunità che la vita ci dona, viverle! senza farsi tanti problemi e giocarle a nostro favore.

  15. latendarossa ha detto:

    La colonna sonora, è appiccicosa, la senti una volta, non te la dimentichi più (e continui a cantartela) un po' come quella del Tempo delle mele.

  16. mammaoggilavora ha detto:

    io da piccola avevo visto il film e letto il libro, ricordo distintamente che la parte che mi faceva sognare era la seconda (quella non trattata nel film).Non ho idea se rileggendolo ora, la penserei alla stessa maniera.Forse avrei quasi paura di rileggerlo, tanto era bello e sognante il ricordo che ne serbavo.

  17. kymma ha detto:

    UN SALUTISSIMO BY IMMA

  18. breddy ha detto:

    Non ho visto il film.Sono daccordo con te: rivivere episodi della propria infanzia con i figlié piacevole ed emoziona.

  19. keypaxx ha detto:

    Un film e una musica, soprattutto la seconda, che sono rimasti nell'immaginario collettivo.Un sorriso per una solare giornata.^____^

  20. iolosoxchecero ha detto:

    il libro non l'ho letto, il film mi ha fatto commuovere quando l'ho rivisto! La colonna sonora da sola vale la visione!!! Deve essere bello condividere con i propri figli un'emozione vissuta da piccoli… 

  21. affabile ha detto:

    Chi ha letto il libro chi ha visto il film…ho trovato molto interessante l'intervento di Colorisonori…ecco ora ci faccio un post!

  22. Cosimopiovasco ha detto:

    Colorisonori mi ha praticamente rubato le parole di bocca, quel che ha detto lui è lo stesso che avrei detto io: il romanzo di Ende è un buon romanzo, ma irrimediabilmente prolisso e overlong, come direbbero gli inglesi, specie nella seconda parte, quella che il film di Pedersen (giustamente) trascura del tutto…Del film ho un ottimo ricordo, sia in assoluto (uno dei migliori film fantasy di tutti i tempi, con effetti speciali strepitosi e – una volta tanto – assolutamente funzionali alla storia e non buttati giù tanto per stupire), quanto per motivi personali: mia figlia aveva sei anni e questo è stato il primo film vero (non cartone animano, per intenderci) che le abbia fatto vedere; sì divertì tantissimo, ed io pure…Ti lascio in anteprima un commento al tuo prossimo post (credo d'aver capito il tema): nella quasi totalità dei casi un film non riesce ad essere all'altezza del romanzo da cui è tratto, ma esistono poche, vistose eccezioni: La storia infinita è una di queste; un'altra, a mio avviso, è L'ultima spiaggia di Stanley Kramer (USA, 1959, sul quale ho fatto un post recentemente) che migliora, sul piano artistico, l'omonimo romanzo di Nevil Shute, dalle ottime intenzioni ma decisamente carente sul piano letterario.Un abbraccio, tuoCosimo

  23. affabile ha detto:

    Cosimuccio e che ci fai nei blog a un'ora così diurna??Tengo in gran conto il vostro commento pure mi stupisce come quasi tutti abbiano preferito il libro!

  24. Cosimopiovasco ha detto:

    Nel tardo pomeriggio mi connetto abbastanza spesso… ma raramente ho il tempo di lasciare commenti in giro…Adesso vado a leggere l'altro post…Bacino, tuoCosimo

  25. delphine56 ha detto:

    Adoro il film e pure il libro, a cui purtroppo manca la musica ma basta immaginarsela e si vola in groppa al Fortunadrago, eccome!

  26. Chantilly ha detto:

    …Non ho figli con cui rivedere la storia infinita, ma mi hai fatto venire voglia di rivederlo. Rivederlo 15 anni dopo e guaedarlo con occhi nuovi…Un abbraccio e grazie per avermi ricordato questo film e un pezzetto della mia adolescenza:)Un abbraccio

  27. affabile ha detto:

    Sì esatto era questo lo spirito, cogliere significati nuovi.In effetti la copia che ho visto io era un regalo di un adulto a un altro adulto che desiderava che lo vedesse.

  28. anonimo ha detto:

    Bellissimo film, pieno di significati. E' uno di quei pochi film che invitano alla lettura e non viceversa. Stimola la creatività ed il coraggio. Fa parte della mia videoteca personale e lo consiglio anche nel mio sito perché davvero si può apprendere molto da ogni frase e ogni dettaglio del film. Per i piccoli e grandi, scrittori o creativi!Katy

  29. redpoz ha detto:

    la storia infinita è uno dei migliori film fantasy di sempre!è quasi commovente vedere quanto naif erano gli "effetti speciali" all'epoca in confronto a quelli di oggi, da veramente il senso di un'epoca….se avrò figli lo guarderanno sicuramente!

Rispondi a Diamanteviola Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...