Museo ebraico di Roma

Ho passato il week end a Roma dove ho fatto tante cose belle e interessanti.

Segnalo qui il museo ebraico (che comprende anche la visita alla sinagoga), rinnovato pochi anni fa e davvero molto interessante in particolare nella sala dedicata alle leggi razziali e alla deportazione.

Ci sono ricordi di vita quotidiana come la lettera che un padre di tre ragazzi sordomuti scrive per protestare l’espulsione dei suoi figli dall’istituto sordomuto. O la protesta di un altro padre alla cui famiglia è stata negato un soggiorno al mare.

Oppure testimonianze da brivido come il biglietto che fortunosamente una donna scrive al marito pochi istanti prima di essere arrestata; un manifesto degli occupanti tedeschi che avvisa che "purtroppo" le rappresaglie continueranno visto che i romani continuano a nascondere ebrei

Credo che sia giusto il suo slogan. "Museo ebraico. Se vuoi conoscere Roma devi conoscerlo"

La sinagoga (foto del web)
Questa voce è stata pubblicata in arte, feste e ricorrenze, viaggi, vita dello spirito. Contrassegna il permalink.

23 risposte a Museo ebraico di Roma

  1. tittidiruolo ha detto:

    Ho visitato varie volte la Sinagoga di Firenze.:
    sempre una emozione nuova. 
    Ho partecipato all preparazione del pane del venerdì sera..Il loro shabbat inizia con al prima stella del venerdì sera.
    Ho ascoltato con meraviglia leggere in ebraico la Torah, ho intuito la riverenza ed il rispetto
    Ho stretto la mano commossa al rabbino.
    conoscere le radici per essere liberi:
    non è solo uno slogan della Barilla.

  2. Rosslare ha detto:

    per la verità uno dei colpevoli della deportazione degli ebrei da Roma fu il papa che si guardò bene dal denunciare il crimine, dal far sentire la sua voce.
    del resto cosa si pretendeva da uno che definiva gli ebrei "deicidi" ?
    assassini di dio?
    che poi è una cosa mostruosamente illogica: come si fa ad uccidere una divinità? se qualcuno muore non può essere un dio.

    almeno semanticamente parlando.

    gli ebrei, ad ogni modo, sono molto più coerenti di tanti sedicenti cristiani, segnatamente cattolici e non mi pare si siano mai macchiati in passato di crimini contro l’umanità in nome del loro dio nè che facciano proselitismo.

  3. parasomnia. ha detto:

    ho visto l’anno scorso una mostra sullo stesso tema al museo di storia naturale di Londra. Stesse sensazioni 🙂
    A.

  4. ladolcetempesta ha detto:

    non comment
    non ho mai visitato  un museo ebreo
    se non quello gia citato qualche post fa
    la risiera di san sabba dove trovarono la parola fine
    al proprio destino molti ebrei e non

    bhe non per dare ragione a ross
    ne per ripetere le stesse cose
    ma non ci fece una gran figura la chiesa
    ai tempi dello sterminio
    ne fece alcun passo per evitarlo

    comunque e sempre un bene ripassare la memoria anche se visto i tempi che viviamo si rischia di vanificarla ripercorrendo la stessa storia

    vedi rom
    vedi extracomunitari
    vedi leggi sul razzismo che
    chi sa perche mi ricordano qualcosa di aver gia visto
    ma forse era solo un film
    un saluto
    e se passo da roma vedro di visitare anche questo 🙂

  5. ladolcetempesta ha detto:

    ops perdonami non si chiamano leggi sul razzismo
    ma riciclate come leggi per il patto sula sicurezza
    diamo a  cesare quel che e di cesare
    visto che di roma parliamo
    citiamolo 😛

  6. laghira ha detto:

    interessante…la prossima volta che vado a Roma ci faccio una capatina : )

  7. Rosslare ha detto:

    Virginiuccia,
    la chiesa quando esce fuori dal seminato non ci fa mai una bella figura.
    dovrebbe occuparsi solo di anime e mi sembra che di tutto (e tutti)  si occupi tranne che di esse (forse  loro sono i primi ad essere convinti che l’anima non esiste).

    La religione non c’entra, qui si parla di uomini e di distorsioni che questi uomini fanno in suo nome.
    questo vale per tutti, fondamentalisti islamici e attentatori suicidi in primis.

    forse sarebbe opportuno insegnare finalmente TUTTE le religioni così i ragazzi inizierebbero a capire molte cose.
    e bisognerebbe fare un’altra cosa: la religione non si insegna se uno non ne fa esplicita richiesta. in lingua italiana "facoltativo" significa questo e non che una materia mi deve essere imposta e devo chiedere io di non farla.
    indovina chi si oppone a tutto ciò?

    brava, hai indovinato

  8. tittidiruolo ha detto:

    ritengo che insegnare "religione" a scuola sia fare cultura e quindi non proselitisnmo o spiritualità o fede che si fa in parrocchia per scelta.
    Ritengo Ottima cosa che altre fedi o filosofie possano avere un degno spazio culturale a scuola.

  9. affabile ha detto:

    Rosslare già te l’ho spiegato, al di là della legittima libertà di espressione io trovo profondamente scortese che tu entri in casa mia e parli male di un’istituzione che potrà essere dal tuo punto di vista la più iniqua possibile ma è l’istituzione di cui io faccio parte ed è a me cara. Se pensi che tuo cugino ha una mamma  brutta e ignobile ma lui la ama ugualmente tu vai ogni giorno in casa sua a parlarne male? Parli così volentieri della mia cortesia di padrona della mia casa blogghistica non credi sarebbe opportuno, almeno in parte, ricambiare?
    Riguardo i tuoi appunti alla questione sono così pressapochistici che meglio sarebbe ignorare comunque…facile dopo che la guerra è stata vinta dagli alleati dire Pio XII doveva fare proclami contro i nazisti. Non dimentichiamo che 1000 furono gli ebrei deportati da Roma ma un numero probabilmente doppio si salvò grazie all’ospitalità coraggiosa delle istituzioni cattoliche – giova ricordare che l’occupazione nazista a Roma è stata durissima e più di una volta alti porporati, in sintonia con il papa, come il rettore dell’Università lateranense (non il pretucolo di periferia) hanno rischiato in prima persona arresti o peggio – a partire dalle mura vaticane. La storia non si fa con i sé, forse un proclama avrebbe portato all’invasione del Vaticano (fu pensato concretamente dal comando tedesco) e quindi neanche alla salvezza di chi aveva trovato rifugio.

    Virginia d’accordo con quello che dici sai no la famosa frase "Chi non ha memoria del proprio passato è condannato a ripeterlo"

  10. azalearossa1958 ha detto:

    Sono d’accordo con titti: conoscere per capire.
    A scuola si dovrebbe studiare non religione ma Storia delle Religioni.
    Poi ogni chiesa pensa all’indottrinamento dei suoi fedeli.
    La scuola è cultura, quindi conoscenza.
    Conoscere è il primo passo per accettare l’altro.
    Altra cosa è la fede: chi la vuole coltivare si reca in chiesa, luogo preposto a.
    Questa, ovviamente, è solo la mia opinione.

    Abbiamo portato diverse volte i bambini in una sinagoga durante un viaggio d’istruzione, e anche a loro è rimasta impressa la devozione, la concentrazione, la convinizione di questi fedeli: automatico è stato il confronto con il comportamento dei nostri fedeli durante le nostre messe….
    Buona serata e a presto!

  11. Rosslare ha detto:

    scusami teutonica donna ma non so tu a quale organizzazione appartenga e comunque le mie parole non sono nè scortesi nè offensive. Io mi limito a riportare i fatti.
    1.000 ebrei salvati? e per gli altri 5.999.000 passati nei forni cosa è stato fatto dalla chiesa cattolica? devo ricordarti le leggi razziali del fascismo passate sotto silenzio?
    ok, se vuoi non ne parlo più ma sappi che prima di parlare mi documento e se non sono documentato un argomento non lo tocco.
    un sorriso

  12. AgapeMark ha detto:

    cara Lidia,
    Diciamo che rossiaire non ha tutti i torti, non si possono massacrare 6.000.000 (leggasi seimilioni) di ebrei senza sostenere che la chiesa avrebbe potuto fare di più.

    NOn sono un anticlericale, ma in quella vicenda (la shoà) il cattolicesimo non ci ha fatto una bella figura.

    Il Manzoni diceva "ai posteri l’ardua sentenza" ebbene i posteri siamo noi e la sentenza non può essere sottaciuta.

    Poi che ci siano stati casi singoli di altruismo e eroismo, come quello che tu citavi, questo è altrettanto innegabile, ma è come Istituzione Mondiale che la chiesa avredde dovuto (e potuto) fare di più…
    senza polemiche
    agape

  13. kymma ha detto:

    WOW non sapevo esistesse un museo ebraico

  14. affabile ha detto:

    Rosslare se avessi espresso le tue opinioni in uno spazio neutro come che so napolibloggers o il blog di Virginia o il caro Agape no, non saresti stato scortese. Che invece tu intervieni qui da me che non mi conosci da pochi giorni e sai perfettamente come la penso, che rispetto le tue idee ma mi tengo stretta le mie, ogni volta che ne hai l’occasione per parlar male della Chiesa che io invece amo e ne ho i miei motivi, che dal tuo punto di vista saranno inconsistenti ma sono i miei motivi ed è opportuno rispettare proprio come io rispetto i tuoi, sì la reputo maleducazione allo stato più puro, e ti ho fatto anche un esempio per fartela capire. 

    Agape l’ho scritto sopra la storia non si fa con i sé, nessuno di noi "posteri" potrebbe dire cosa sarebbe successo se Napoleone non faceva la campagna di Russia e non avveniva la restaurazione oppure se Garibaldi veniva respinta e oggi io vivevo nella fiorente capitale del Regno delle 2 Sicilie, una specie di California Europea vista con invidia da un nord dominato da Craxi e Berlusconi.
    Fatta questa lunga premessa oggi sappiamo perchè Pio XII scelse la prudenza: con i totalitarismo non si scherzava lo stalinismo aveva spazzato via la chiesa ortodossa, e la Chiesa in Germania era stata ridotta in silenzio quando autorevoli esponenti si erano levati contro il nazismo. Nell’ora più cupa Pio XII scelse la prudenza esteriore e una concreta opera di resistenza e di aiuto. 2000 sono gli ebrei salvati a Roma ma 40000 per esempio quelli fatti scappare tramite la Turchia di Mons Roncalli successore di Papa Pacelli. Forse non sai che la BBC ha trasmesso dal Vaticano e esponenti della resistenza lì si sono nascosti cose che non sarebbero potute avvenire se Hitler invadeva il vaticano. Se i posteri danno sentenze queste restano umane quindi soggette all’errore.

  15. keypaxx ha detto:

    Spero di andarci presto, a Roma. È una città che mi manca…
    un sorriso per la giornata.
    ^______^

  16. Rosslare ha detto:

    va bene teutonica donna,
     mi hai convinto.
    non sulla chiesa, per carità,tu saresti capace anche di giustificare i milioni di morti innocenti procurati dalla "Santa" Inquisizione.
    seguo il tuo consiglio
    vado su blog più…laici.
    non pensavo però che se io affermo che il pollo non mi  piace non posso accettare che tu dica che ti fa senso.
    cerco piuttosto di capirne le ragioni.
    ne prendo atto.

    ci incontriamo in altri blog più…neutri, se vuoi replicare fallo lì o nel mio pvt. cancello il tuo link  da adesso.
    con simpatia.
    stammi bene  

  17. iolosoxchecero ha detto:

    io vivo a roma e mi manca ancora una serie lunghissima di luoghi che vorrei/dovrei visitare…quando vedo i turisti che volano dall’altro capo del mondo per vedere la cappella sistina (che io ho visto un secolo fa e che sarebbe bene rivedere con gli occhi di oggi) mi vergogno da morire! Allora, alla lista aggiungo pure il museo ebraico. Appena lo avrò visto te ne renderò conto! Ciao cara!

  18. ladolcetempesta ha detto:

    emm
    povero ross
    in fondo lui dice solo cio’ che pensa

    dovresti o potresti fargli un post ogni tanto per fargli esprimere liberamente il suo pensiero  sai e fustrante dover sempre stare nelle righe anche se ammetto che le tue ragioni sono leggittimissime e che ci sono blog piu’ idonei a dare sfogo alla propria  irreligiosita’ ma siamo tra amici e tra questi credo si possa parlare liberamente anche con opinioni e pensieri totalmente differenti  almeno credo

    un saluto virginia

  19. tittidiruolo ha detto:

    Bene io dico la mia: stretta è la foglia larga è la via: NON volermene dolce e Affabile Signora, padrona di casa.
    Senza nulla togliere alla grandiosità del popolo ebraico che è grandioso :
    per intelligenza,
    capacità negli affari,
    intolleranza,
    incapacità nell’integrarsi A FONDO, nonstante quasi mille anni vissuti in nazioni diverse
    incapacità nel perdonare…( non è un giudizio negativo.eh!)
    IO DICO CHE:
     La Chiesa Cattolica iL popolo EBRAICO e il RESTO DELL’INTERO MONDO divrebbero ricordarsi ogni tanto e tenerne conto a PARI MERITO CON L’OLOCAUSTO della :

    STRAGE DEGLI ARMENI. O GENOCIDIO
    LA MORTE SUL ROGO DI FILOSOFI E DONNE PERCHè (LA PENSAVANO DIVERSAMENTE)  POSSEDEVANO UN GATTO.
    LA DEPORTAZIONE  ANCHE DEGLI "ZINGARI", DEI DISSIDENTI POLITICI E DEGLI OMOSESSUALI.
    GENOCIDIO FRA HUTU E TUTSII
    LA DEPORTAZIONE DALL’ex jUGOSLAVIA (NON ERANO TUTTI FASCISTI E COMUNQUE NON SI IMPALANO O INFOIBANO DONNE BAMBINI SOLO PERCHè SOSPETTATI DI ESSERE ITALIANI O SIMPATIZZANTI TALI)
    LA DEPORTAZIONE DEL BOSNIACI DALLA SERBIA.
    L’INTOLLERANZA AFGANA E DEL REGIME DI SADDAM HOUSSEIN.
    I  MORTI PER AIDS

    L’orrore non sta solo nei numeri sta anche nei fatti in se stessi.

  20. affabile ha detto:

    @iolosoxchecero: è vero a Roma c’è proprio tantissimo da vedere a cena la sera prima indecisi su quale giro turistico avevamo dieci ipotesi diverse: io proponevo il museo della civiltà romana all’Eur, un altro S.Clemente,  un altro ara pacis e ascensori dell’altare della patria, una la domus ecclesia…alla fine abbiamo scelto il museo ebraico perchè era il più vicino al luogo dove molti di noi dormivano…ce la siamo presa comodi la mattinata romana (ci siamo visti alle 11…..)

    @dolcetempesta anche qualcun altro in pvt s’è meravigliato della mia vis polemica così inconsueta…diciamo che sono esplosa dopo aver spiegato le mie ragioni come la pacatezza che conosci più volte e ogni volta sono stata ignorata. Anche il criticare i miei amici sposi in chiesa pochi giorni fa mi aveva infastidita.

    @Titti sono d’accordo con te. La shoà ha più rilievo mediatico probabilmente perchè è stato lo sterminio su più vasta scala di cui si abbia notizia ma giusto ricordare tutte le situazioni che dici.

  21. missi ha detto:

    Mi sento di lasciare un commento anche in questo post…nn volermene…nn vuole essere una critica, nn può essere considerato un elogio.
    Io credo sinceramente che la fede e la Chiesa siano cose molto diverse e hai letto anche da me talvolta delle grandi ipocrisie della Chiesa e degli uomini di Chiesa…questo nn toglie nulla a chi ci crede ed a chi l’ama mia cara…semplicemente per alcuni è più facile mettere da parte. Per quel poco che ci conosciamo posso comprendere perfettamente quanta necessità ci sia stata nei tuoi giorni difficili e quanto aiuto e comprensione o semplice amore cristiano puoi aver ricevuto…nn possiamo esimerci in questi casi dall’essere riconoscenti avendo constatato nella propria vita una presenza benevola ed un aiuto spirituale che per molti  di noi è fondamentale al cammino. Nn va sempre così…qualcuno nei momenti del bisogno nn ha trovato aiuto…e allora un pò ci si ragiona sopra, un pò nn si è disposti a perdonare ciò che ai nostri occhi appare incomprensibile e perfettamente comprensibile agli occhi di tutti gli altri. Nn è un errore, nn è neanche smania di critica, è semplicemente una diversa opinione e vedere ciò che altri nn vedono o l’esatto contrario.
    Vedi, quando è morta la mia mamma io nn ho trovato un cane che sprecasse mezz’ora del suo tempo per darle l’estrema unzione, dopo un’ora di telefonate è arrivato un frate ma era già "troppo tardi" a sentire lui…E’ andata così e nn è colpa di nessuno…chiunque disgraziatamente quella sera aveva impegni e nn è stato possibile fare altro…eppure IO NON PERDONO e nn potrò mai perdonare in vita mia una tale grave dissattenzione.
    Giusto o nn giusto, nn era neanche giusto che nessuno fosse lì ad augurarle una buona strada.
    Allora io, e magari come me qualcun’altro, ora che nn perdona tende a vedere più nero di chi è disposto a perdonare… questo nn toglie in me il rispetto che ho per quello che ami e per ciò in cui credi 🙂

    Sugli olocausti nel Mondo ti lascio una piccola curiosità:
    Furono 90 milioni i nativi d’America uccisi e molti ancora oggi, specie nell’area Sudamericana, vengono esiliati e maltrattati. Uno studio della Comunità Indigena Latinoamericana mesi fa ha pubblicato lo stato di salute degli indios amazzonici. Molti di loro, persa la terra, le proprie radici e la propria cultura scelgono il suicidio. Credo che un buon modo per ricordare sia impedire che accada ancora, per ognuno ed in ogni parte della terra. Nn ho nulla contro la Giornata della Memoria dedicata all’Olocausto ma quel giorno nn posso fare a meno di pensare a quanti altri ancora e mi sento poco giusta.

    La sinagoga l’ho visitata tempo fa col mio babbo, mi piacerebbe molto passare qualche giorno a Roma…ma vado sempre di gran fretta. Di solito all’aeroporto in toccata e fuga 😉

    Baci 🙂

  22. affabile ha detto:

    Accolgo con rispetto profondo il tuo equilibrato commento. Hai intuito cos’è la chiesa per me seppur non vuoi nascondertene la brutture di alcuni suoi esponenti (cosa che non faccio neanche io). Quanto hai raccontato del frate è davvero tremendo, voglio sperare tu non l’abbia preso sul serio. Mi sembra una persona cattiva e stupida. Come ho spiegato a Virginia la mia reazione così forte è dovuta a un ripetersi di un’aggressività verbale ripetuta più volte malgrado miei costanti inviti a moderazione.
    Non sapevo il numero dei nativi americani e in effetti rettifico quanto ho scritto nel commento sopra. Probabilmente la shoah non è stato lo sterminio numericamente più immane della storia ma il più veloce che si conosca, seppur ravvicinato tragicamente da quello dei ruandesi (non parlo di hutu perchè morti ci sono state da entrambe le parti) e armeni.

  23. amber433 ha detto:

    Ciao,
    Grazie per il tuo passaggio.
    Non conosco Stoccolma purtroppo, sono un po’ recalcitrante quando mio marito mi parla di città al nord, sono stata solo ad Amsterdam.
    Tra una settimana vado a New York, non vedo l’ora.

    Buon weekend
    Luisella

    mercat de la Bouqueria, Barcelona

Rispondi a iolosoxchecero Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...