Tempi pc e tv: un'analisi comparata

"Bambine dobbiamo parlare un po’. Da quando siete a casa per le elezioni state guardando un po’ troppa televisione secondo me e non va bene"

"Guarda che noi ti chiediamo sempre il permesso mentre tu stai al computer e tu ci dici sempre di sì per poter starci ancora. Quindi noi stiamo davanti alla televisione lo stesso tempo che tu stai al computer"

 

Se mi vedrete di meno qui sopra saprete il perchè….(non a caso ora sto postando mentre loro dormono)

Questa voce è stata pubblicata in bambine. Contrassegna il permalink.

37 risposte a Tempi pc e tv: un'analisi comparata

  1. Wolfghost ha detto:

    ahahahah furbe le tue bimbe, eh? 😀

  2. giogugio ha detto:

    Le loro risposte sono sempre schiaccianti … nel senso che si resta schiacciati dinanzi alla verità!

  3. ondainlove ha detto:

    sì, lo sapremo… e tu sai perchè anch’io ci sto meno ora (grandi o piccoli, hanno tutti una grande abilità nel farci sentire in colpa…)

  4. letiziajaccheri ha detto:

    stanno diventando adolescenti anche loro. ieri eirik mi ha detto – mamma tu non vuoi riconoscere i tuoi sbagli.

  5. coloratissimo ha detto:

    Anch’io ci sono passato e spesso hanno ragione.

  6. Rosslare ha detto:

    non sono paragonabili le due attività.

    c’è qualche anno di differenza fra la mamma e le figliole.

    che poi tu consenta loro di guardare la TV per stare al PC allora è tutt’altro discorso.
    Non è quanto si guarda la TV ma quando e soprattutto quello che si guarda e oggi come oggi credo che sia meglio tenerlo spento ‘sto televisore, di immondizia ce n’è già tanta in giro.

  7. anonimo ha detto:

    Non posso che confermare quanto siano brave a dare delle risposte sicuramente furbe ma anche molto intelligenti ed assolutamente spiazzanti…certo che quando avranno 16 – 18 anni ci sarà da ridere!
    Salutale tanto da parte mia,
    Licicle

  8. piccerella ha detto:

    forse perché escono poco..
    qui da me alcune mamme che conosco io..mandano i figli presso associazioni dove i ragazzi sono impegnati anche d’estate..
    in attività che vanno dallo sport alla cultura..
    questo rappresenta un aiuto per le mamme che lavorano e che non sano a chi lasciare i figli.
    poi dipende sempre da quanto stanno davanti alla tivvù..
    certo che se superano le due ore..è tantissimo.

  9. laghira ha detto:

    ihih madonna che sono sveglie oh… : )

  10. tittidiruolo ha detto:

    terribili..ahahahah
    😀
    ma il punto è: hanno ragione?

    C’è un po’ di differenza di età e quindi di discernimento fra tu e loro… non dobbiamo dare ai figli il potere di farci sentire in colpa.
    quando hai dedicato il tuo tempo a loro e a quant’altro sia giusto, tu sei libera di rilassarti, il modod e itempi sono tuoi. il computer lo gestisci tu e la televisione propina di tutto di più di ingestibile.
    La mamma può perchè è più grande di voi.
    Loro trascorrono del tempo a leggere quanto te???
    Attenzione , ora ridiamo perchè sono piccoli e ci stupiscono, poi quando saranno adolescenti dovranno comunque accettare delle rinunce rispetto ad altri coetanei, o la differenza fra le tue possibilità e le loro… pensaci.
    Anche per Letizia, direi di rispondere data la differenza di età fra lei ed Eirik, che lei non solo li ha dovuti riconoscre i suoi errori, ma li ha anche pagati di persona, cosa che ad un bambino capita di rado.
    fine lezione di mamma vecchia e bastonata. 🙂

  11. missi ha detto:

    Le mamme devono restare essenzialmente “genitori”… e sono completamente d’accordo con Titti.
    Quanto a trascorrere il tempo libero, un conto è tornare a casa dal lavoro e passare gran parte del tempo restante impegnati a fare il genitore, un conto è tornare a casa dalla scuola…La famiglia è una società dove ognuno deve saper rispettare i propri limiti ed ognuno deve mantenere rispettosamente il proprio spazio ed il proprio ruolo. Simpatica la risposta ma avrei ribadito che la “mia” libertà è [almeno per ora] diversa dalla loro 🙂

    Buon pomeriggio 🙂

  12. AgapeMark ha detto:

    ma se ho letto dei commenti delle tue figlie, vuol dire che poi tanto piccole non sono….
    E dai affà…… non essere troppo intransigente, hanno studiato, hanno finito, ….e falle rilassare un pchetto ste piccine!!!

  13. anonimo ha detto:

    sono fantastiche:)
    e tu una mamma meravigliosa!
    ti abbraccio
    monìmarghetti

  14. GcomeGiorgio ha detto:

    Viperette!!!
    Da chi avranno preso? :)))

  15. ladolcetempesta ha detto:

    la chiave nella porta nemmeno il tempo di girarla nella toppa
    m’investe una furia umana
    ma ti rendi conto che mi hai fatto stare tutta la mattina in pensiero
    e perche’ risponde la povera donna investita da quella furia
    sono venuta sul lavoro per un piacere e non ti trovo
    e alla direzione mi dicono che non ti hanno proprio vista sul lavoro
    emmm la poveretta cerca d’infilare una risposta in quella scatenata di parole
    insomma ti pare giusto lasciare addirittura a casa il cellulare
    ho telefonato anche all’ospedale
    pensavo ti fossi sentita male
    buonabuona su che mo’ ti spiego

    si mamma e fammi un favire la prossima volta visto che c’e lo ripeti da quando ero piccola lascia un cavolo di biglietto
    (si mammina :-p

    insomma ecco come
    siamo ridotte
    noi povere mamme
    sappilo:-p

  16. letiziajaccheri ha detto:

    ok sei ancora in astinenza pc. brava. baci.

  17. Rosslare ha detto:

    Teutonica donna,
    eddai su…
    le bimbe scherzavano, la penitenza l’hai pagata, puoi tornare 😉

  18. ziacris ha detto:

    Sono di una logica disarmante

  19. affabile ha detto:

    Ci sono ci sono … non è stata solo “astinenza obbligata” ho avuto un po’ da fare..comunque molto interessanti e utili i vostri pareri grazie davvero, poi ci torno su ora vo ancora di fretta…

  20. mary17 ha detto:

    Eh, eh…non fa una grinza come ragionamento! L’esempio e la coerenza sono sempre brutte bestie per un genitore!

  21. kymma ha detto:


    un sorriso by kymma

  22. affabile ha detto:

    @Rosslare, non che guardino programmi tremendi, per la maggior parte sono dvd scelti da o con me. Mi propongo sempre, ad esempio di fare un post sul più che delizioso Micheal Ocelot, geniale a mio avviso. E’ solo che il carattere passivo della televisione mi infastidisce un po’.

    @Piccirella il fatto è che loro fanno tante di quelle attività invernali (scelte da loro eh!) che ai campi estivi che pure ho loro proposto poi non vogliono andare. Avrebbero anche un parco sotto casa dove scorrazzare in bici e quando glielo propongo mi rispondono “vogliamo goderci la nostra casa dove non ci stiamo mai di solito” due ore? In inverno non ci arrivano mai, massimo un’ora e neanche tutti i giorni, questi giorni appunto avevano raggiunto spesso le due ore perciò ho introdotto il discorso

    @Titti e Missi vi ringrazio particolarmente per i vostri spunti credo che la prossima volta affronterò il discorso tenendoli presenti. Se non ho ribattuto nel vostri termini è perchè è vero che un po’ mi sento in colpa che spesso sto anche io troppo al pc. Ora meno di prima è vero. Ma credo che se si superino i 60/90 minuti al giorno di media qualche campanello d’allarme deve scattare…

    @Agape hanno quasi 8 anni che compiranno a fine Agosto che ti sembra? Piccole o grandi?

    @Giorgio…tu che dici?

    @Dolcetempesta…dai che però motivi di stare in pensiero il ragazzo ne aveva…

  23. anonimo ha detto:

    Arrivo un po’ tardi, perchè sono raramente al pc 🙂
    Si parla sempre di dare il buon esempio e poi quando i nostri figli ci prendono in castagna ci ribelliamo? Non è giusto!
    Forse un grazie è piu’ appropiato.
    Lo so che è scomodo vedersi spiattellare davanti i propri errori, e ancora piu’ difficile è se è un figlio a farlo, ma per fortuna questa generazione ne è capace. Sta a noi imparare. E’ solo il tono che fa la differenza con il mancare di rispetto.
    Continuate cosi bambini e grazie da una vecchia mamma
    Elena

  24. giarre ha detto:

    brave.. con questo bel tempo un giro in bici o al mare!!

  25. anonimo ha detto:

    nono ma che stai pazziando in fondo so sempre io la mamma
    e alla fine sai dov’ero
    e mai pensavo di dover giustificarmi
    ero scesa per prendere una cosa caduta in giardino e la vicina mi ha chiamata per offrirmi un caffe’
    un caffe’ un pasticcino quattro chiacchiere sedute in cucina e si e fatta tarda mattina insomma non aveva ragione sussuuss

  26. affabile ha detto:

    Laura ma giù in bici l’ho scritto nel commento di sopra a Piccirella non vogliono andare. A mare ci andrebbero eccome, ma sai la mia situazione continuo ad andare circa 3 volte a settimana in ospedale non è così facile…

  27. affabile ha detto:

    Ciao Elena un primo commento serio in difesa della loro teoria, interessante….

    Tempestì tu hai ragione ma pensando alla situazione in generale…e dai e portatelo il telefonino anche quando vai dalla vicina…

  28. missi ha detto:

    Il problema forse nn è il tempo ma la qualità. Così come nell’essere [o tentare d’essere] dei bravi genitori nn è il tempo ma è la qualità…un conto è stare giornate intere con i propri figli e, magari, nn riuscire a chiedere se stanno bene, se sono felici, se desiderano qualcosa o sognano qualcos’altro…insomma “dedicare” del tempo nn basta. Lo stesso, credo, vale per tutto ciò che riguarda il tempo libero…immagina un adolescente che nn passa il suo tempo davanti alla televisione o al pc, magari esce tutti i giorni e frequenta altri adolescenti dedicato a quelle attività che tanto piacciono agli adulti e che gli adulti credono possano renderli felici…siamo sicuri che è scegliere per il loro bene e nn siamo un tantinello egoisti?
    Ora un dvd in media dura un ora e mezza/due…due dvd siamo a quattro ore…ma se lo scelgono insieme a te starai bene attenta a ciò che guardano, no? E poi perché mai guardare la tv “deve” essere per forza diseducativo? Dipende da cosa guardano e da ciò che apprendono nel guardarla…I figli nn si possono proteggere per sempre e nn devono essere protetti per sempre, devono imparare il bene ed il male per poter discernere da adulti..
    Lo stesso dicasi per il “tuo” tempo davanti al pc [senza voler entrare nel merito] trascorrerai forse il tuo tempo a leggere, a cercare notizie, ad interessarti, ad apprendere, anche a distrarti, a scherzare…quindi, ancora una volta, nn è il tempo ma è l’impiego effettivo di quel tempo.
    Quanto all’esempio…a me ripetevano “fai quello che prete dice nn fare quello che prete fa” 😉
    Insomma sì…il buon esempio, ma credo tu abbia fornito loro molti buoni esempi, forse più d’uno nella vita, nn si perderanno per un pò di tv in più e tu nn sarai certo una cattiva madre se sceglierai il modo migliore per trascorrere i tuoi momenti liberi. Loro impareranno che nella vita ci sono delle differenze e dei piccoli privilegi che vanno rispettati…e staranno bene 🙂

    Buona serata 🙂

  29. GcomeGiorgio ha detto:

    Ancora una volta mi trovo d’accordo con Missi.
    La cosa comincia a preoccuparmi… 🙂

  30. keypaxx ha detto:

    Quando i bimbi sono così diretti e spiazzanti che mai si può fare?
    🙂
    Un sorriso.
    ^_____^

  31. Borbonico ha detto:

    Dai bambini si impara sempre, ciao.

  32. affabile ha detto:

    Missi io sono d’accordo con quanto dici in generale a parte una cosa ch enon è solo questione di quantità ma di qualità.
    E’ un refrain ricorrente tra mamme, soprattutto lavoratrici, è vero certo i tuoi esempi lo dimostrano, però c’è un momento nella genitorialità in cui quantità e qualità tendono a coincidere. Cioè solo sulla base di molto tempo passato insieme si può puntare alla qualità. Io perlomeno la penso così e i primi 7 anni della vita delle bambine passati in partime ne è stata conseguenza (e avevo dei motivi validi per cui a un certo punto sono tornata al tempo pieno).
    Riguardo la parte di cui parli di me al pc, è vero che molta parte del tempo che sto al pc lo passo facendo cose utili (fosse soltanto…al mio buon umore…:)) però è appunto la forza dell’esempio di non stare fissi davanti a uno schermo che viene a mancare. Vero è anche come sottolineavi che nemmeno si può esser sempre perfetti e magari i buoni esempi ci sono in altre cose (due anni fa per esempio mia figlia mi disse “che bello avere una mamma gioiosa)

  33. Diamanteviola ha detto:

    I miei invece non si scollano mai dal PC e ne abbiamo uno in tre!!! C’è la fila come al bagno…

  34. missi ha detto:

    Hai ragione…il mio appunto sulla “qualità” andava a te che certo sarai generosa in quantità 🙂

    [p.s. “una mamma gioiosa” Molto bello :)]

  35. Cosimopiovasco ha detto:

    Vero che in TV c’è tanta spazzatura… ma c’è n’è tanta anche in rete… ma tanta… ma tanta!…
    Baci, tuo
    Cosimo

  36. colorisonori ha detto:

    Coi miei figli è stato subito chiaro: “Qualunque cosa dici può essere usata contro di te!”
    Ciao
    Gino

  37. cautelosa ha detto:

    Un futuro come avvocatesse è assicurato…
    Molto sagge, le piccole!

Rispondi a piccerella Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...