I vicerè

Chi ha visto I vicerè di Roberto Faenza uscito l’anno scorso al cinema e in questi giorni in tv?

Io sì e mi è piaciuto però…mi aspettavo qualcosa in più…Molto simile al gattopardo, ma privo della grandezza del Principe Fabrizio… la fine è un po’ stupidotta o meglio è una non-fine…metafora dell’Italia che è sempre la stessa?

Oppure è forse la riduzione cinematografica che non rende? Mi è venuta la curiosità di leggere il libro che ho comprato qualche anno fa e poi come spesso succede è finito in un angolo della biblioteca.

Quanto al post del presepe…c’è un work in progress…i pezzi 2009 (posso anticiparvi i pastori, vinaio, pizzaiolo, zampognaro) sono stati comprati ma…prima dell’allestimento…c’è da risolvere un problema idraulico…chi fa il presepe sa di cosa parlo…

Visto che ZiaCris me l’ha chiesta ecco la barzelletta sui Carabinieri (e non solo)…è solo per lei: non leggetela!


Un finanziere, un poliziotto e un carabiniere si ritrovano in servizio in una zona disagiata, costretti a mangiare alla meglio, appoggiati ai cofani delle auto, giubbotto antiproiettile sempre indossato, inevitabile pranzo al sacco Il finanziere guarda nella sua busta preparata dalla moglie e fa… "Panino col prosciutto… e voi? " Il poliziotto controlla la sua busta "Panino col prosciutto pure io" Il carabiniere li imita "Panino con prosciutto come voi" I tre mangiano mugugnando un po’. Trascorrono i giorni e i militi continuano a trovare per pranzo un panino con il prosciutto ciascuno. Un giorno d’estate, esasperato dalla monotonia, il finanziere esclama "Basta! Se anche stavolta mia moglie ha preparato un panino al prosciutto giuro che prendo la pistola e mi sparo!" Nella busta c’è infatti il solito panino e prima che gli altri due possano reagire, il finanziere estrae la pistola d’ordinanza e si spara un colpo in testa Il poliziotto esclama febbrile "Giusto! Il collega ha dimostrato vero coraggio e noi poliziotti non siamo da meno. Adesso, se anche stavolta trovo il panino al prosciutto per pranzo, giuro che mi sparo anch’io!" Il poliziotto trova il solito panino, emette un grido furibondo, con gesto solenne estrae l’arma d’ordinanza e si spara in testa. Il carabiniere si guarda attorno frastornato. E’ rimasto solo con due cadaveri "Che colleghi coraggiosi! Ma anche l’arma ha il suo onore. Se anche io trovo il solito panino col prosciutto mi sparo un colpo in testa!" Inutile dire che anche il carabiniere trova l’immancabile panino e, in pochi secondi, si suicida con un colpo in mezzo agli occhi. Il giorno dei funerali, le vedove camminano affrante al fianco delle tre bare che si avviano al cimitero. La moglie del finanziere non smette di piangere e disperarsi "Ma perchè lo hai fatto? Non ti piaceva il panino al prosciutto che ti preparavo? Potevi dirmelo te lo avrei fatto al formaggio, alla mortadella, alle melanzane, perchè ti sei sparato, perchè? " La moglie del poliziotto avanza lenta, fra un singhiozzo e l’altro "Ma perchè lo hai fatto? Non ti piaceva il panino al prosciutto che ti preparavo? Potevi dirmelo, ti avrei cucinato il pollo ai peperoni, la frittata di verdure, il timballo di maccheroni, ti avrei cucinato tutto quello che volevi, perchè ti sei sparato, perchè? " La moglie del carabiniere chiude il mesto corteo. Cammina tranquilla, in nero come le altre, ma quasi rassegnata " Ma perchè, perchè lo hai fatto? Perchè ti preparavi i panini da solo?"
Questa voce è stata pubblicata in cinema, feste e ricorrenze, italia, libri, sorrisi. Contrassegna il permalink.

18 risposte a I vicerè

  1. Borbonico ha detto:

    Ho iniziato a vederlo, poi il mio cuoricino Borbonico ha cominciato a soffrire e ho desistito.

  2. affabile ha detto:

    Sì però mica è così favorevole ai Savoia, anzi…

  3. ladolcetempesta ha detto:

    eehhhe
    emm rido piano cosi non t’accorgi che ho letto la barzelletta
    del vicere’ invece non dico niente perche non vedo la tivu’ ho il brutto vizio di addormentarmi appena la guardo:)
    ovvero e proprio raro
    che riesca a vederla
    un saluto

  4. Fioredicollina ha detto:

    io l ho visto in tv non pensavo prima fosse uscito al cinema….mi è piaciuto abbastanza, insomma a volte era un pò ‘lento’ ma x Preziosi è valsa la pena di vederlo 😉

    volevo chiederti:

    se vuoi dirmi cosa è la felicità per te
    aspetto la tua risposta! a presto!  

  5. Rosslare ha detto:

    la barzelleta la conoscevo 😦

    le conosco tutte.
    e n’è una sempre sui CC vietata ai minori di 21 anni stupenda ma qui un la si può dire…

    non posso commentare il post perchè ho letto e visto il Gattopardo ma non ho letto nè visto i vicerè.
    azzardo una domanda:
    si può paragonare Faenza a Tomasi di Lampedusa? uno che per me ha scritto uno dei più bei romanzi della letteratuta italiana recente e poi: si può paragonare un certo regista di nome Luchino Visconti a quello (che non conosco nemmeno di nome) della TV ?
    e concludo:” si possono paragonare attori come Claudia Cardinale, Alain Delon, Burt Lancaster con
    quellichemancosochisianoperchènonlhovisto della TV?

    this is (or,better: these are) the question(s), direbbe Guglielmino Shakespeare

  6. tittidiruolo ha detto:

    non ho visto i vicerè, quando vedo che ci sono quel genere di programmi li evito, preferisco leggerli se sono tratti da un romanzo e basta.
    Ti saluto affabilosa e me ne vado per una piovosa giornata fiorentina lavorativa…ciaoooo

  7. letiziajaccheri ha detto:

    che fine hai fatto?
    perche’ non ti sento?
    tutto ok?

  8. affabile ha detto:

    Ehi Ross avevo detto di non leggerla quella che chiami Barzeleta (una t? barzelletta portoghese??).
    Guarda che Faenza ha fatto dei film bellissimi, Jona che visse nella balena, alla luce del sole, Marianna Ucria…Forse ci si può anche aggiornare eh oltre L.Visconti…Questo lo ammetto non è il suo massimo forse ha risentito del produttore rai…

  9. ziacris ha detto:

    Non ho visto i “Vicerè”, non ricordo il “Gattopardo” , sono una frana, guardo poco la TV, solo qualche TG, Ballarò, Zelig, Annozero, ieri sera “Troy” e basta.
    @Roos: qui siamo tutti maggiorenni, militesenti e vaccinati, quindi vai di barzelletta sporca

  10. affabile ha detto:

    No zia Cris fermati! Le barzellette sporche di Rosslare qui non le voglio e lui lo sa bene…poi noi napoletani e non solo per queste cose abbiamo un blog apposito, confessioniamoci.splinder.com

  11. affabile ha detto:

    Infatti, l’ha già messa…

  12. mary17 ha detto:

    Non posso esprimere un giudizio avendo visto solo il film, cmq era abbastanza apprezzabile e si capisce bene quale e’ stato il pabulum su cui la democrazia cristiana ha fondato il suo feudo.
    Sereno fine settimana!

  13. missi ha detto:

    Nn ho visto il telefilm…ho una certa allergia alla televisione da un pò.. 😉

    Buona serata e buona fine settimana 🙂

  14. Fioredicollina ha detto:

    non ce l ho fatta e l ho letta!!! ahahahhahahahh!!!!!! :-))

    bellissima la tua definizione de la felicità è…
    grazie!!!
    Ti aspetto domani x l’abituale foto sfida e …sorpresa! 😉

  15. delphine56 ha detto:

    Molto più bello il Gattopardo, ma i Vicerà non era male nel desolante panorama della tv.
    La barzelletta posso sapere perchè l’hai scritta così in piccolo, x me che sono cecata è troppo difficile da leggere…. :O(

  16. DottorBenway ha detto:

    l’ho visto al cinema i vicerè e non mi è piaciuto.

  17. cautelosa ha detto:

    Io l’avevo visto al cinema la scorsa primavera e mi era piaciuto.
    Buona domenica, cara amica!

  18. cettyna ha detto:

    Io l’ho visto e mi è piaciuto molto…Ho apprezzato soprattutto Alessandro Preziosi in costume, e che lo diciamo a fare…Inoltre, ho trovato molto belli i costumi, specialmente quelli indossati dalla Capotondi! Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...