Latouche e la decrescita serena

L’ho letto qualche mese fa, è un libretto di circa 100 pagine che si legge in un paio d’ore, ma mi è tornato in mente l’altro giorno chiacchierando con un amico.

Un saggio che certamente non lascia indifferenti. Mette in discussione tutte le concezioni tipiche dell’occidente, la fiducia nello sviluppo, un certo ambientalismo di facciata, i nostri miti (come i viaggi, per  fare un esempio)…

Non lo condivido del tutto, la decrescita ormai è un’etichetta di successo che ingloba (no global, compresi…) un po’ di tutto in tutto è in ogni caso pieno di spunti interessanti.

Questa voce è stata pubblicata in libri, mondo. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Latouche e la decrescita serena

  1. ngelwitoutwings ha detto:

    parlando di libri mi è venuta una voglia di leggere La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano…
    Intanto, non so se hai letto il Codice da vinci, e se ti è piaciuto ti consiglio Crypto.Davvero avvincente…

  2. affabile ha detto:

    La solitudine ecc ecc è in lista di attesa ho un paio di cosette che mi interessano di più, prima…
    Ho letto il codice, giallo ben costruito anche se un po’ inconcludente, mentre Angeli e Demoni mi è piaciuto di meno…più grossolano…Crypto ce l’ho me l’hanno regalato…l’ho già preso in mano un paio di volte e non so…qualcosa mi respinge….
    Invece ho letto due bellissimi gialli storici quest’estate, Pompei di cui ho parlato anche qui (vedi tag libri) e, finito da pochi giorni, “W”…a proposito magari ne parlo qui…

  3. tittidiruolo ha detto:

    lo stile Dan Brown, non mi piace, anche se gli concedo tanta fantasia e creatività talvolta avvincente.
    Anche io ho in programma di leggere la solitudine dei numeri primi…(anche se mi pare che di matematica ci sia ben poco)

  4. juliaset ha detto:

    Sono curiosa di sapere cosa pensate della Solitudine dei numeri primi…io l’ho letto e non l’ho trovato così sconvolgente, però forse dipende dal momento. Il libro che proponi mi sembra molto interessante! Ma sei anche su anobii?

  5. monicamarghetti ha detto:

    Lidia a me piace tanto leggere ma da 15 giorni a questa parte vado a letto alle 23 e come appoggio la testa sul cuscino resto stecchita…il lavoro che faccio è duro mi alzo alle 5…e lavoro anche il sabato ma sono contenta!
    ho tre libri a metà….:(
    un bacioabbracciato
    monì

  6. keypaxx ha detto:

    Io ho ancora sul comodino il “polpettone” IT. Che spero di riuscire a proseguire quanto prima. Mai più mi immergerò in libri di 1200 pagine, perbacco!
    Un sorriso per il tuo fine settimana.
    ^___^

  7. kymma ha detto:


    lo cerchrò e ti dirò ciao

  8. affabile ha detto:

    @Titti la penso esattamente come te. Non è chissà che cosa D.Brown però in tutta sincerità non posso dire che non mi piace dopo aver passato meno di una settimana a leggere il suo libro di 500 pagine…

    @Julia la solitudine lo hanno letto 4 persone che conosco, 2 entusiaste due come te…ma credo che sia la reazione quando un libro ha tanto successo e uno ha poi tante aspettative. Comunque sì sono su anobii,mi chiamo lico99, mi sono iscritta dopo che ne parlasti da te, solo che non ho voglia di applicarmi e scrivere tutti i libri che leggo. In genere lo visito di tanto in tanto per leggere qualche recensione o mettere un mio commento se mi sembra il caso

    @Certo Monica in gamba così…

    @Key ho presente It lo ha mia nipote…non mi attrae proprio…intanto ho giusto due libri da leggere…1300 e 750 pagine…

    @Ciao Superkymma!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...