Fuga dal Natale

Nel periodo più nero dalla mia vita la mia amica B. (a cui sarò sempre grata per questo e altri gesti) per farmi distrarre un po’ mi regalò questo libro:

 

Molto carino (ancora più efficare il titolo in inglese, Skipping Christmas) e vivamente consigliato a chi:

1) non vive in una famiglia "natalizia": babbo, mamma, figli.

2) è un po’ stufo di tutte le baraonde dei riti preparatori natalizi.

3) non rientra nei punti 1 e 2 ma gradisce un po’ di sano umorismo della migliore tradizione anglosassone.

Mi è tornato in mente perchè qualche sera fa ho visto in televisione la commediola che ne è stata tratta. Non è graffiante come il libro anche se le battute migliori ci sono tutte, né l’happy end del film è così scontato nel libro ma si vede con piacere. Simpatico Dan Aykroyd nel ruolo di capoquartiere un po’ mafioso.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in amici, cinema, feste e ricorrenze, libri. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Fuga dal Natale

  1. ondainlove ha detto:

    carino, l’ho letto anch’io un paio di anni fa… ma una vera e propria fuga dal Natale mi sa che non è possibile…

  2. affabile ha detto:

    Ciao onda benvenuta…infatti la morale del libro è proprio questa…dal Natale non si scappa…e come vedi lo scarso successo di questo post lo conferma…:-)

  3. tittidiruolo ha detto:

    il natale è il NATALE!
    LO ACCETTI O LO RIFIUTI, malui sta lì a farsi accettare e rifiutare, ma perchè lo dobbiamo rifiutare?

  4. affabile ha detto:

    Titti cara ma se parliamo di Natale=nascita di Gesù sono pienamente d’accordo con te ma il libro intendeva dai riti consumistici che come sappiamo bene lo circondano. Di quelli farei volentieri a meno…

  5. monicamarghetti ha detto:

    non ho letto questo libro…
    però mi permetto di lasciarti un sorriso e un abbraccio
    monica

  6. cettyna ha detto:

    Davvero? Lo devo leggere. Baciotti

  7. anonimo ha detto:

    Cara Lidia, io non sapevo qual’era la mia strada… l’ho semplicemente trovata e forse avrei potuto avere di più e di meglio, ma una volta scelto un bivio nella vita non si cambia, si può andare avanti e farsi piacere le decisioni prese.
    Io sono felice e sicuramente sono stata fortunata (con il lavoro, con gli amici, col marito e con il figlio), ma credo di essere felice anche perché so godere di quello che ho e so combattere per ottenere quello che voglio.
    Se lo ottengo: WOW! Se non lo ottengo e non ci sono alternative, accetto la decisione della “storia”, ma non prima di avere combattuto.
    Baci e buone figlie in crescita 🙂
    Flavia

    PS. Oggi niente risate eh? Mi dispiace 😉

  8. supernovae ha detto:

    Sinceri auguri di Buon Natale.

    Un abbraccio ^^

    P.S. si, gli auguri rimati sono miei ^^

  9. tittidiruolo ha detto:

    Natale. religioso…per i credenti.
    Natale. laico…una pausa per ritrovarsi e riposarsi, il clima il solstizio (moto di precessione permettendo) stressano il fisico e lo spirito.
    Natale. consumistico. Lo alimentiamo ogni volta che facciamo la lista dei regali e diciamo che è bello scambiarseli sotto l’albero.
    Natale. Coerente. Siamo sereni di fronte a noi stessi.
    Auguri di buone feste a te e ai tuoi cari. Che tu possa realizzare i tuoi sogni e le tue aspettative.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...